Shafei Xia

Welcome to my show

01 dicembre – 16 gennaio 2021

P420 è lieta di annunciare l’inaugurazione di P4202, un nuovo project space in larga parte dedicato alla scoperta di artisti giovani ed emergenti grazie ad un programma parallelo a quello principale della galleria. Gli artisti, anche molto giovani e accuratamente selezionati, avranno la possibilità di esordire in una piattaforma espositiva ibrida, live e online al tempo stesso, che prendendo a prestito un fortunato concetto del filosofo Luciano Floridi, potremmo definire onlife. P4202 intende infatti abbattere le barriere tra virtuale e reale, in un periodo in cui la fruizione dell’arte può dirsi intermediale e fluidamente vissuta tra visite in galleria e social network, mostre e siti internet, fiere e newsletter. Uno spazio democratico, visitabile da tutti e da ogni luogo allo stesso modo, uno spazio frutto della tecnica ma a basso contenuto tecnologico perché l’attenzione è sugli artisti e sulle opere, che potranno comunque essere viste in ogni momento dal vero in galleria.

P4202 inaugura martedì 1 dicembre con una mostra personale di Shafei Xia (ShaoXing, Cina, 1989) dal titolo Welcome to my show che si compone di un nuovo ciclo di opere, in tutto otto dipinti su carta di sandalo intelata, appositamente realizzate per l’occasione.

Shafei ha concluso, appena due mesi fa, i suoi studi presso l’Accademia di belle arti di Bologna con una tesi dal titolo Il mondo è il circo, parafrasando la nota espressione di Federico Fellini. Culla di tutte le forme di spettacolo, capace di provocare grandi risate e profonda commozione, di illuminare a giorno l’interno di un tendone e di far scendere il buio più profondo, il circo è la metafora della vita, «forse soltanto la sua abbreviazione» scrive l’artista stessa, che aggiunge «è un meraviglioso ricordo dell'infanzia e una meravigliosa fantasia del mondo adulto».

“Il tema principale delle sue opere è l’amore” fa notare Maura Pozzati nel testo scritto per la presentazione dell’artista “vissuto come desiderio, gelosia e violenza, rappresentato in maniera esplicita o simbolica a seconda dei casi, ma comunque onnipresente”. Così il circo di Shafei si popola di una miriade di figure, acrobati svestiti, amanti che consumano l’amore, tigri, ghepardi e animali di ogni genere. E tutto questo è raccontato senza mai perdere la delicatezza nel trattamento dei volti, nella rappresentazione degli ambienti, nella descrizione dei corpi nudi, dei movimenti e delle pose.

---

Shafei Xia è nata a ShaoXing in Cina nel 1989. Dopo il conseguimento della laura triennale in scenografia alla ChongQing University, nel 2013 rifiuta un lavoro sicuro nella città di origine e si trasferisce a Shangai dove, dopo diverse esperienze, solo dopo la vendita della sua prima opera “sente nell’aria il sapore della libertà” come lei stessa scrive. Si trasferisce a Bologna e si laurea all’Accademia di Belle Arti nel 2020. Nel 2019 ha vinto il Premio al talento Fondazione Zucchelli per l’Arte.

Exhibition Works

+
Shafei Xia, Best wishes, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.130x120
+
Shafei Xia, Cabinet, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.120x79
+
Shafei Xia, Waiting for my boat, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.96x112
+
Shafei Xia, Welcome to my show, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.99x145
+
Shafei Xia, Make warm, 2019, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.204x120
+
Shafei Xia, My dollhouse, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.92x120
+
Shafei Xia, Together, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.120x105
+
Shafei Xia, My dollhouse, 2020, acquarello su carta di sandalo intelata, cm.118x86
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok, chiudi