Merlin James / Marie Cool Fabio Balducci

25 settembre – 23 dicembre 2020

La galleria P420 è lieta di presentare la doppia mostra personale del pittore Merlin James (Cardiff, 1960) e di Marie Cool Fabio Balducci (Valenciennes, 1961 e Ostra, 1964). Tra loro indipendenti, le mostre segnano la prima collaborazione di P420 con questi artisti.

Installata nella prima sala della galleria, la mostra di Merlin James, gallese di nascita e scozzese di adozione, presenta se stesso attraverso una dozzina di dipinti di vari periodi da cui emerge, come fa notare Davide Ferri che ha scritto un testo per la mostra, qualcosa di simile alle serie, serie aperte, inconcluse, in costante divenire, che si riconfigurano e rilanciano reciprocamente anche per via dei contrasti e dell’apparente eterogeneità. Nei suoi lavori possono incontrarsi e sovrapporsi richiami alla pittura di genere e un citazionismo colto, una figurazione semplice, abbandonata, e le contraddizioni di macchie e segni più ambigui che possono incorporarsi all’immagine, o sfuggirle, complicandone e aprendone la lettura.

Le sue tele sembrano sempre alle prese con qualcosa di storto: telai leggermente irregolari, tagli, buchi, ferite, cuciture, innesti di materiali eterogenei, caso. Ma libertà, in arte, non è fare ciò che si vuole - per citare Luca Bertolo e Sofia Silva in un testo su Merlin James del 2017 - ma scoprire di volere ciò che si è fatto. Fare, senza sapere esattamente cosa, buttarsi e poi scegliere, strato dopo strato, scelta dopo scelta, caso dopo caso.

Nella seconda sala della galleria, e per la verità già dalla zona degli uffici, incontriamo i lavori di Marie Cool Fabio Balducci. Proveniente Marie dal Nord della Francia e dalla danza contemporanea e Fabio dalla provincia di Ancona nonché dalle arti visive e dal cinema, i due hanno cominciato a lavorare insieme nel 1995 mettendo a punto un corpo di lavori difficilmente definibile o inseribile nelle classiche categorie dell’arte.

Fatte di azioni che non chiamano performances, di oggetti che non chiamano sculture e di opere su carta che non chiamano disegni, le opere di Marie Cool Fabio Balducci utilizzano oggetti quasi sempre provenienti da fallimenti di Società o riduzioni di organico (tavoli, scrivanie dirigenziali, matite svendute, fotocopiatrici…) che vengono impiegati in una serie di azioni, il più delle volte eseguite dalla stessa Marie. Gli oggetti, ormai esclusi dal ciclo produttivo, liquidati, emarginati, ricordi della produttività che fu, vengono riattivati da azioni semplici, lente, iconiche, che innescano una complessa riflessione politica, sociale ed economica di grande attualità

Exhibition Works

+
Merlin James, Viewer, 2006, tecnica mista su tela, cm.52x42
+
Merlin James, House and Cloud, 2010, tecnica mista, cm.71x56
+
Merlin James, Senza titolo, 2020, acrilico su tela, cm.20x33,5
+
Merlin James, Audience, sd, tecnica mista su tela, cm.30x40
+
Merlin James, House and Cloud, 2010, tecnica mista, cm.71x56
+
Merlin James, Coast, 2000-2002, tecnica mista su tela, cm.42x46,5
+
Merlin James, Buildings, 2012, tecnica mista, cm.42,5x56
+
Merlin James, Untitable, 2005-2008, acrilico su tela, cm.65x70
+
Marie Cool Fabio Balducci, Senza titolo, 2004, filo di cotone prelevato da un vestito da lavoro, saliva, accendino, scrivania o suolo, ed. 3+2ap
+
Marie Cool Fabio Balducci, Senza titolo, 2007/2016, foglio di carta A4 con stampata sopra la parola OBSCURE, scrivania, luce solare proveniente dalla finestra o spotlight, ambiente di lavoro, dimensioni variabili, ed. 3+2ap
+
Marie Cool Fabio Balducci, Senza titolo, 2002/2016, foglio di carta A4 con stampata sopra la parola OBSCURE, elettrostatica, scrivania, ed.3+2ap
+
Marie Cool Fabio Balducci, Senza titolo, 2014/2016, pavimento o muro, tavolo da lavoro o scrivania, luce solare proveniente da finestra o apertura, spotlight, ambiente di lavoro, dimensioni variabili, ed. 3+2ap
+
Marie Cool Fabio Balducci, Senza titolo, 2003, nastro adesivo da 10/12mm, tavoli da lavoro o scrivanie, pareti o altra superficie, dimensioni variabili, ed. 3+2ap
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Ok, chiudi